I MIGLIORI PRODOTTI PER L’IGIENE DEL NEONATO: COME RICONOSCERLI?

I migliori prodotti per l’igiene del neonato: come riconoscerli?

Blog | 9 Ottobre 2019

Se sei mamma lo sai: le preoccupazioni che ti assalgono nei primi giorni di vita di tuo figlio sono innumerevoli. Come lo tengo in braccio? Lo allatto al seno o col biberon? Ciuccio o non ciuccio? E poi: che prodotto uso per il bagnetto? Quali creme sono adatte alla sua pelle? Come lavo i suoi vestitini?

Prendersi cura di un bambino nei primi giorni di vita è un’esperienza unica, ma rischia di diventare stressante se ci si fa sommergere da dubbi e preoccupazioni. E scegliere i prodotti adatti alla sua igiene e a quella dei suoi capi, è spesso la preoccupazione maggiore.

Non si può certo usare il primo sapone che si trova in casa: la pelle del neonato è molto più soggetta a irritazione e rischiamo involontariamente di danneggiarla.

Molte persone diventano più sensibili alla ricerca di prodotti naturali per la pulizia e l’igiene della persona solo dopo aver avuto a che fare con un neonato. Prediligere prodotti naturali è una scelta che garantisce la salute del tuo bimbo e lo mette al riparo da fastidi e irritazioni della pelle.

Ma come scegliere i prodotti adatti?

Leggi la guida e imparerai in pochi e semplici passaggi come riconoscere i migliori prodotti per l’igiene del neonato.

Igiene del neonato: perché è importante

Come per tutti gli altri aspetti della vita del neonato, la sua pulizia è di fondamentale importanza, soprattutto nei primi mesi. Germi e batteri possono aggredire facilmente il suo corpo ancora fragile, dunque è fondamentale mantenere pulita e igienizzata ogni parte del suo piccolo corpicino e tutto quello che entra in contatto con lui.

Non occorre però esagerare coi prodotti detergenti ed i saponi. Ricordati sempre che il neonato è sensibile anche a profumi eccessivi e i residui di alcuni prodotti, magari troppo aggressivi, potrebbero depositarsi sulla sua pelle causando alla lunga delle fastidiose irritazioni.

È per questo motivo che scegliere i migliori prodotti per l’igiene del neonato è parte importante dell’essere genitori. Non c’è modo migliore per crescerlo e proteggerlo in questa fase così delicata della sua vita.

 

Migliori prodotti per l'igiene del neonato: come riconoscerli? 0

Neonati e pelli delicate

Se hai un piccolo neonato in casa o se hai soltanto avuto a che fare in passato con dei neonati, saprai per certo che la pelle di un bimbo così piccolo è estremamente delicata.

La pelle del neonato, come altre parti del suo corpo, ha ancora bisogno di tempo per diventare più forte e resistente. Nei primi mesi di vita è molto sottile e dunque parecchio sensibile a tutto quello che entra in contatto con essa.

Prima di suggerirti quali prodotti sono più adatti alla sua cura, ti spieghiamo di seguito quattro buoni motivi per cui è fondamentale la scelta di prodotti adatti a proteggere una pelle cinque volte più sottile di quella di un adulto.

1. Idratazione e secchezza

Nel derma del neonato, come per l’adulto, sono presenti le ghiandole sebacee, responsabili della produzione del grasso che conferisce la giusta protezione al corpo. Nel neonato però, queste ghiandole non funzionano ancora come nell’adulto. Dunque la sua pelle si secca molto più facilmente, rimanendo sicuramente poco idratata.

2. Esposizione ai raggi solari

Come accade per altri organi del suo corpo, anche il derma del neonato deve completare la sua formazione e perfezionare le sue funzioni. Nella pelle del neonato, ad esempio, non viene ancora prodotta la melanina, responsabile, fra le altre cose, della protezione dai raggi solari. È per questo che si consiglia, nei primi mesi di vita del piccolo, di non esporlo alla luce diretta del sole, soprattutto se nasce nel periodo estivo. Meglio evitare anche creme solari troppo aggressive che rischiano di penetrare troppo in profondità una pelle così sottile.

3. I batteri

Nella nostra pelle è presente un pH acido, che è responsabile della resistenza del derma da attacchi esterni quali funghi o batteri in genere. La pelle del neonato nelle prime settimane di vita ha però un pH ancora neutro. Per questo è di fondamentale importanza fare attenzione all’igiene di ciò che lo circonda (oltre che del suo stesso corpo), per proteggerlo da minacce esterne dannose per la sua salute.

4. Agenti chimici

La pelle del neonato è delicata anche perché le sue cellule devono completare la loro formazione e la loro connessione. Se un agente esterno particolarmente aggressivo (come può essere un qualunque componente chimico che sia contenuto nei tradizionali detersivi per il bucato) entra a contatto con la pelle del neonato e vi si deposita per un po’ di tempo (magari perché ne sono rimasti alcuni residui nella tutina appena lavata) c’è il rischio che possa penetrare con molta facilità all’interno del suo corpo.

La penetrazione di queste sostanze all’interno del corpo, è molto più rapida che per gli adulti e dunque più rischiosa.

 

Migliori prodotti per l'igiene del neonato: come riconoscerli 1

Impara a leggere le etichette

Ora che conosci quali sono i rischi che può correre il tuo piccolo, ti voglio suggerire un metodo che può aiutarti nella scelta dei migliori prodotti per l’igiene del neonato.

Se non lo hai mai fatto prima, ti consiglio di imparare a leggere le etichette dei prodotti che compri al supermercato. Se non lo hai ancora mai fatto per te, fallo per tuo figlio. Non è difficile e richiede poco tempo. In questo modo però sarai sicuro di fare la scelta giusta per te e per lui.

Se leggiamo le etichette che troviamo su creme, shampoo e detersivi, rischiamo di spaventarci per il fatto di non conoscere le sigle presenti su di esse. Questo accade perché i nomi degli ingredienti sono espressi seguendo l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients). L’INCI non è altro che una sorta di codice attraverso cui sono espressi, in una dicitura comprensibile a livello internazionale, gli ingredienti chimici o naturali, contenuti all’interno dei prodotti cosmetici.

Tieni presente che in genere gli ingredienti vengono indicati in ordine di quantità. Troverai dunque scritti prima quelli contenuti in quantità maggiore e successivamente quelli contenuti in quantità minore.

 

Guida-lavaggio-eco-friendly

 

A livello generale ti consigliamo di evitare detergenti o altri prodotti che contengono questi componenti:

1. Tensioattivi

I tensioattivi sono derivati dalla raffinazione del petrolio. I principali sono: Sodium laureth sulfate, Sodium lauryl sulfate, Ammoniun lauryl sulfate.

2. Altri derivati petroliferi

In troppi prodotti per bambini e neonati presenti sul mercato, sono ancora contenute altre tipologie di ingredienti derivati dal petrolio, come Paraffinum Liquidum, PEG e PPG, Mineral Oil, Petrolatum.

3. Siliconi

I Siliconi sono indicati con le diciture Poliquaternium-80, Dimethicone e Amodimethicone. Purtroppo sono agenti dannosi per salute dell’ambiente e non sono utili all’igiene della persona. Creano infatti una patina su corpo o capelli, che produce l’illusione di pulizia e morbidezza. La verità però è che non agiscono realmente sul nutrimento e l’igiene di pelle e capelli.

 

Migliori prodotti per l'igiene del neonato: come riconoscerli 2

I migliori prodotti per l’igiene del neonato: le alternative naturali

Avrai ormai capito quanto sia importante proteggere il tuo bambino da componenti chimici presenti nei prodotti tradizionali.

Di seguito ti illustriamo alcuni prodotti di origine naturale che possono esserti utili per l’igiene e la pulizia del tuo piccolo e dei tessuti che entreranno a contatto con la sua pelle.

1. Detersione e protezione quotidiana

Per la vita di tutti i giorni (una passeggiata all’aperto, il rituale del bagnetto, il cambio del pannolini) possiamo scegliere alcuni prodotti di origine naturale che risulteranno sicuramente meno dannosi di molti prodotti chimici presenti in commercio.

Amido di riso o mais

Le nostre mamme e le nostre nonne li utilizzavano già anni fa. L’amido di riso e l’amido di mais sono prodotti di origine naturale, ideali da sciogliere nell’acqua per il bagnetto del neonato. Basta aggiungerne qualche cucchiaino nell’acqua del bagno e avrai un valido aiuto naturale per l’idratazione della pelle del tuo piccolo.

Sapone di Aleppo

Meno conosciuto e molto pregiato, è il sapone di Aleppo. È un sapone composto da olio di oliva e olio di salvia, dunque anch’esso di origine naturale. Può essere utilizzato per la pulizia dei capelli del neonato. Fai attenzione però: scegli il sapone che contenga un basso contenuto di olio di salvia.

Questo ingrediente infatti può risultare aggressivo per la pelle del neonato, anche se di origine vegetale. Se sulla testa del tuo piccolo è presente la crosta lattea, di consigliamo di utilizzare unicamente dell’olio di oliva.

Olio di mandorle dolci

Sicuramente conoscerai l’olio di mandorle dolci: è utilizzato comunemente per mantenere la pelle idratata ed elastica.

Puoi utilizzarlo anche per il tuo piccolo, magari subito dopo il bagnetto, per ottenere un’idratazione completa senza dover aggiungere creme di nessun genere. Assicurati che sia puro e di origine biologica e potrai stare tranquilla per la sicurezza del tuo piccolo.

2. Il bucato: come lavare i suoi vestitini

Dopo un buon bagno siamo pronti per far indossare al nostro piccolo un bel body o una graziosa tutina freschi di bucato.

Ti sei mai chiesta però quanto può incidere sulla salute della pelle del tuo piccolo il prodotto che utilizzi per lavare i suoi vestiti?

Come già detto sopra, i detersivi con componenti chimici rischiano di essere molto dannosi per la pelle del neonato, in quanto contengono tensioattivi e altri derivati del petrolio che possono depositarsi sui tessuti e di conseguenza penetrare nella pelle del bambino.

Fortunatamente è possibile lavare i suoi vestitini in maniera completamente naturale. Se sei interessato ad utilizzare esclusivamente i migliori prodotti per l’igiene del neonato, scegli TerraWash per fare il bucato.

 

Migliori prodotti per l'igiene del neonato: come riconoscerli? 3

TerraWash è un prodotto di origine naturale. È una valida alternativa ai detersivi tradizionali. Ha una composizione a base di magnesio purificato e non inquina l’ambiente. Il magnesio infatti è un elemento presente in natura: si trova disciolto in gran parte nell’acqua del mare.

Per questo motivo TerraWash è un prodotto assolutamente eco-friendly. TerraWash è anche certificato Allergy Friendly da Allergy UK, ovvero è classificato come prodotto utile per le persone affette da allergia, asma o sensibilità.

Devi sapere inoltre che il magnesio è molto importante per il benessere del nostro organismo. Aiuta il corretto funzionamento del sistema nervoso, del metabolismo e mantiene in buona salute le nostre ossa.

Utilizzando TerraWash per il bucato del tuo neonato sarai certa di fare la scelta più giusta per la sua igiene e la sua salute.

Vuoi utilizzare solo i migliori prodotti per l'igiene del tuo bambino?

SCEGLI TERRAWASH
  • CONDIVIDI
  • terrawash facebook
  • terrawash twitter
  • terrawash pinterest