Detersivi ecologici per lavatrice: quali sono le caratteristiche principali?

In un mondo sempre più attento e sensibile alle questioni ambientali – per fortuna – la scelta di detersivi ecologici per il bucato rientra nel kit di prodotti da cui non si può prescindere. Questo ti potrà suonare come nuovo, ma sappi che i detersivi sono tra i prodotti ad uso comune con il maggior impatto ambientale e tra i più tossici presenti nella tua casa.

Per di più tendiamo ad usarne più di un tipo, talvolta inutilmente, andando ad aumentare la schiera di confezioni della nostra dispensa.

I detersivi tradizionali contengono sostanze chimiche diverse che, oltre a rappresentare appunto una minaccia ambientale, possono rivelarsi tossici anche per la tua salute, causando possibili disturbi ed allergie della pelle.

Effetti dei detersivi tradizionali sulla pelle: perché scegliere quelli ecologici

Ad oggi, proprio perché la sensibilità ambientale è aumentata, è possibile trovare sul mercato moltissimi prodotti che “cavalcano l’onda” si fregiano di termini come “ecologico”, “eco friendly” “rispettoso dell’ambiente” etc.

Ma quando lo sono davvero? Quando possiamo dire che un detersivo è veramente ecologico?

Se ti guardi attentamente intorno mentre sei nel reparto dei detersivi del supermercato, ti accorgerai di essere in mezzo ad un mare di prodotti, con informazioni spesso fuorvianti, imprecise o non esaustive, tanto da lasciarti confuso ed incerto su quale scegliere.

In questo articolo ti spiegheremo i vantaggi dello scegliere un detersivo ecologico e le caratteristiche che rendono un detersivo veramente tale.

In questo modo avrai tutti gli strumenti per fare una scelta consapevole e coscienziosa per l’ambiente e per la tua salute, individuando il miglior detersivo ecologico per lavatrice.

Manterrai il tuo bucato fresco e pulito senza danneggiare il pianeta e senza lavare i tuoi vestiti con aggressive sostanze chimiche.

Detersivo per lavatrice ecologico o chimico?

Ogni scelta che facciamo nel quotidiano ha un impatto diretto sulla nostra salute, sul pianeta e sull’ambiente in generale.

Tra queste rientra senza dubbio il detersivo per la lavatrice.

Scegliere i detersivi ecologici significa quindi avere a cuore la nostra salute e le sorti del nostro pianeta, significa compiere una scelta di cui conosciamo bene le conseguenze positive.

I detergenti tradizionali contengono sostanze chimiche aggressive, che risultano nocive per l’ambiente e spesso tossiche per la pelle. Tra profumazioni chimiche, sbiancanti ottici e coloranti, il detersivo è una vera bomba chimica domestica.

Erroneamente nel passato inoltre si è pensato – e ancora oggi è presente questo pensiero – che i detersivi chimici fossero più efficaci dei detersivi ecologici e naturali proprio per la loro maggiore aggressività, ritenendo che questa andasse ad agire solo sullo sporco e che non avesse, invece, conseguenze sulla pelle e sull’ambiente.

Oggi sappiamo che non è così: un detersivo ecologico e naturale può avere stesse capacità igienizzanti e pulenti del detersivo tradizionale, con in più il vantaggio di non rappresentare una minaccia per la salute e l’ambiente.

Ma vediamo nel dettaglio l’impatto che hanno i detersivi su diversi aspetti della vita di tutti noi.

Danni dei detersivi sull’ambiente

Come abbiamo già accennato, i detersivi per il bucato dopo l’uso finiscono nelle acque di scarico e, da lì, dispersi nell’ambiente.

Quindi le sostanze contenute nel detersivo hanno un impatto diretto sull’equilibrio e sul benessere del nostro ecosistema. Tra gli “ingredienti” presenti nei detersivi chimici e che hanno il maggior impatto sull’ambiente e sugli animali che lo abitano (in particolare quelli marini) troviamo (Branchbasics.com):

  • Tensioattivi sintetici
  • Sbiancanti ottici
  • Coloranti
  • Conservanti
  • Profumi chimici
  • Fosfati
  • Sodio perborato

Questi elementi, oltre ad essere tossici perché chimici, sono anche scarsamente biodegradabili e quindi permangono nell’ambiente e negli organismi che li assimilano a lungo, andando a creare bioaccumulo.

Ecco perché, per limitare il suo impatto ambientale, un detersivo deve essere composto da elementi biodegradabili in ambiente aerobico nella maniera più completa, oltre che più veloce possibile.

In questo senso quindi i detersivi ecologici risultano ottimi perché composti da sostanze naturali o di origine vegetale, facilmente biodegradabili e comunque non tossiche.

Detersivi ecologici: quando lo sono davvero?

Detersivi chimici e rischi per salute

Abbiamo visto che i detersivi possono influire anche sulla salute, in particolare la salute della pelle.

I detersivi chimici infatti risultano pericolosi per chi soffre di particolari allergie o patologie, questo perché le sostanze chimiche non vengono rimosse del tutto dal ciclo di lavaggio, ma permangono nel tessuto andando a rappresentare una vera e propria minaccia.

Alcune delle sostanze sopra citate devono proprio depositarsi sui tessuti per assolvere la loro funzione: pensiamo ai profumi ed agli sbiancanti ottici per esempio.

Ecco quindi che per alleviare i sintomi dell’MCS o per curare la dermatite atopica(patologie ad oggi sempre più diffuse) scegliere un detersivo per lavatrice ecologico non è un’opzione ma una necessità.

Igiene e manutenzione della lavatrice grazie al detersivo

Ti è mai capitato di aprire il cestello della lavatrice e sentire un cattivo odore? Scommettiamo di sì.

Questo succede perché i detersivi tradizionali  si depositano negli angoli più nascosti della lavatrice, favorendo (insieme ad altri fattori come lo sporco del bucato e l’umidità) la proliferazione di batteri e muffe.

Ne consegue che questi residui, se non rimossi, possono trasferirsi anche sugli indumenti durante il lavaggio.

Ma abbiamo parlato di profumi, ricordi? Ecco, questi profumi coprono l’odore dei residui di sporco e detersivo nell’elettrodomestico, impedendoti di individuarli. Il loro accumulo quindi può danneggiare la tua lavatrice, oltre a rappresentare un pericolo per i tuoi abiti e per la pelle.

Un detersivo ecologico vero, invece, ha profumi meno intensi o neutri e non risultano aggressivi per le varie componenti della lavatrice. Ad ogni modo ti consigliamo di leggere la nostra guida su come pulire la lavatrice in maniera ecologica, per assicurarti anche una sua igiene naturale.

Impatto dei detersivi chimici sui tessuti

Come abbiamo accennato sopra, dal nostro modo di lavare il bucato e gli indumenti, dipende anche la loro durata nel tempo.

Un detersivo tradizionale è molto più aggressivo sui tessuti e, se da una parte avremo l’illusione di colori più brillanti e igiene maggiore, dall’altra ci ritroveremo in pochi lavaggi con un indumento non più utilizzabile.

Le componenti chimiche del detersivo aggrediscono le fibre, rovinandole in poco tempo.

Un detersivo ecologico e naturale risulterà invece molto più delicato e rispettoso dei tessuti, permettendoti di indossare molto più a lungo il tuo capo preferito come fosse nuovo.

Effetti sui tessuti: i benefici dei detersivi ecologici

Come riconoscere i detersivi davvero ecologici

Giunto a questo punto ti starai chiedendo quali siano, nel concreto, le caratteristiche che rendono un detersivo ecologico.

Sono fondamentalmente 3 le caratteristiche perché un detersivo si possa definire davvero ecologico. Vediamole insieme.

Caratteristiche dei detersivi ecologici

1.   Un contenitore sostenibile e green

Fino ad ora abbiamo parlato del contenuto del detersivo nel dettaglio, ma anche l’imballaggio ha una sua rilevanza quando si parla di impatto ambientale.

Per essere veramente sostenibile, oltre a scegliere un detersivo con una composizione ecologica, non puoi non considerare il materiale del contenitore.

Quando scegli il detersivo ecologico per la tua lavatrice, prediligi l’acquisto sfuso, quelli ricaricabili o con confezioni di carta/cartone (nel caso di detersivo in polvere).

I bottiglioni di plastica monouso della maggior parte dei detersivi tradizionali contribuiscono ad aumentare la quantità di quella plastica che tanto vediamo in immagini terribili di mari inquinati.

Un detersivo ecologico sfuso o con confezione riutilizzabile è imprescindibile quindi per chi voglia seguire uno stile di vita plastic free.

Quando il tuo contenitore per il detersivo non sarà più ricaricabile, e perciò non riutilizzabile, smaltiscilo nel modo corretto secondo le direttive del tuo comune per il loro conferimento.

Il concetto del riuso del contenitore, dell’acquisto sfuso o della ricarica, sfata un altro dei miti riguardanti i detersivi ecologici: il prezzo. In questi casi, se consideriamo il minor costo dell’imballaggio e la minor quantità di prodotto necessaria per singolo ciclo di lavaggio, i detersivi ecologici sono più economici di quanto sembra.

2.   Ingredienti del detersivo naturali al 100%

Abbiamo visto insieme quali sono gli ingredienti di un detersivo tradizionale, che lo possono rendere nocivo per l’ambiente e per la salute. Cosa deve contenere quindi un detersivo ecologico? Deve essere innanzitutto un detersivo con un buon inci, e quindi è fondamentale leggere attentamente l’etichetta per verificare che non contenga sostanze dannose per l’ecosistema e pericolose per la salute.

Non fermarti a leggere soltanto le scritte più visibili sulla confezione, ma leggi bene l’etichetta e gli ingredienti.

In un vero detersivo ecologico troverai:

  • Tensioattivi di origine naturale.
  • Nessun sbiancante ottico, che sono chimici e non biodegradabili oltre ad essere altamente allergizzanti per chi ha una pelle particolarmente sensibile o soffre di patologie.
  • Assenza di coloranti, anche questi con scopo meramente estetico e per di più inquinanti.
  • Conservanti naturali, di solito alcol etilico (che funge anche da solvente per lo sporco) o acqua ossigenata (con funzione anche di sbiancante, sanificante e antibatterica).
  • Profumi di origine naturale, quali oli essenziali.
  • Percarbonato di sodio, invece del sodio perborato. Ha la funzione di igienizzare e sbiancare senza inquinare l’acqua, poiché si degrada sviluppando ossigeno.
  • Formulazione ipoallergenica, che garantisce la totale sicurezza per la pelle sensibile.

Queste sono le caratteristiche che rendono un detersivo veramente ecologico.

Ribadiamo che è necessario leggere l’etichetta per capire se ciò che è scritto in grande sulla confezione corrisponde poi alla verità.

Detersivi ecologici: scegli TerraWash

3.   Certificazioni di un detersivo ecologico

Tra le garanzie di un prodotto ecologico sicuramente le certificazioni sono al primo posto. Vediamo quelle più importanti per quanto riguarda i detersivi ecologici:

  • Certificazione Icea per la categoria ‘Eco Bio Detergenza’ – è tra le certificazioni più importanti nell’ambito eco bio rilasciate da ICEA. Per ottenerla è necessario conformarsi a tutti i requisiti previsti dal Disciplinare per la Eco Bio ed Eco Detergenza.
  • Certificazione Lav (Lega Anti Vivisezione) – è la certificazione che garantisce che il prodotto non è testato sugli animali.
  • Ecolabel – è il marchio europeo che certifica che il prodotto ha un basso impatto ambientale lungo tutto il proprio ciclo di vita.
  • Aiab – attraverso il marchio Aiab Detergenza Pulita certifica un prodotto biologico, a ridotto impatto ambientale e rispettoso della salute

Lava il tuo bucato in modo ecologico

Anche l’uso che fai del detersivo può essere più o meno ecologico.

Vi sono infatti alcuni accorgimenti da tenere a mente durante il lavaggio in lavatrice che miglioreranno il potere igienizzante del detersivo stesso. Abbiamo detto infatti che anche il comportamento individuale ha un impatto sull’ambiente e quindi sulla salute.

Vediamo in dettaglio cosa intendiamo:

  • Utilizza le giuste dosi di prodotto – questo ti aiuterà a risparmiare ed evitare gli sprechi. Inoltre, un uso eccessivo di prodotto, non solo non migliora le prestazioni ma può essere anche controproducente. I risultati migliori, infatti, si ottengono rispettando le dosi indicate.
  • Prediligi formulazioni concentrate – di norma occupano minore spazio, richiedono quindi packaging più piccoli e sono efficaci in dosi minori.
  • Avvia la lavatrice solo a pieno carico, a basse temperature e fai asciugare i panni all’aria aperta. I raggi UV del sole hanno un’azione biocida (rimuovono quindi i batteri residui del bucato) e donano al bucato un profumo naturale di pulito (SFGate.com).
  • Non usare candeggianti ed igienizzanti chimici.

Capiamo che tutte queste informazioni possano farti pensare che un detersivo con tutte le caratteristiche giuste non esista, che trovare il miglior detersivo ecologico per lavatrice sarà impossibile, ma noi abbiamo la soluzione: TerraWash.

Il detersivo ecologico TerraWash

Le questioni riguardanti l’ambiente, la salvaguardia dell’ecosistema e della salute ci sono sempre state a cuore. Ecco perché TerraWash è stato pensato e formulato per rispondere a tutte queste esigenze.

Ma cos’è TerraWash?

Si tratta di una innovativa soluzione per la pulizia e l’igiene del bucato. Un nuovo modo di pensare il detersivo ecologico.

TerraWash è infatti un detersivo ipoallergenico ideale per le pelli sensibili, completamente naturale ed ecologico.

Si presenta alla vista come un sacchettino di colore bianco, traforato e pratico che contiene al proprio interno magnesio purificato (puro al 99,95%).

Niente ingombranti flaconi, niente misurini dosatori e rischi di spreco (ed, abbiamo visto, inquinamento). TerraWash è facile da usare: ti sarà sufficiente inserirlo nel cestello della lavatrice insieme al bucato, avviare il ciclo di lavaggio ed il gioco è fatto.

Il magnesio, con la sua azione pulente attivata al contatto con l’acqua, rimuoverà sporco e batteri senza che tu debba fare niente.

Ma come funziona TerraWash nello specifico?

Abbiamo detto che contiene perle di magnesio purificato. Il magnesio è uno degli elementi più presenti in natura e le cui proprietà sono riconosciute come benefiche per la salute dell’uomo. Ha infatti effetti positivi sul sistema nervoso, sul metabolismo e sulle ossa.

A contatto con l’acqua, durante il lavaggio, il magnesio rilascia bollicine di ossigeno che ne cambiano il Ph, elevandolo a 10.5. L’acqua così diventa ionizzata e capace di igienizzare e rimuovere lo sporco senza aggiunta di altri prodotti.

E come capire quando è ora di cambiarlo? Semplice, basterà pesare il sacchettino: TerraWash ha un peso iniziale, a confezione integra, di circa 125g. Al raggiungimento di un peso di 80g consigliamo di sostituire il tuo vecchio TerraWash con uno nuovo poiché la capacità pulente ed igienizzante scende al di sotto dei nostri elevati standard.

Il tempo necessario perché questa necessità sorga è di ben un anno! TerraWash durerà per un intero anno di lavaggi sicuri ed ecologici per tutta la famiglia, circa 365 lavaggi stimando una media di 5/6 lavaggi a settimana.

Ora vediamo nel dettaglio come TerraWash risponda perfettamente anche alle altre caratteristiche del detersivo veramente ecologico.

TerraWash: detersivo ecologico al 100%

Non inquina l’ambiente

Le maggiori conseguenze del detersivo per lavatrice sull’ambiente sono subite dalle acque e dagli animali che le abitano. Le sostanze chimiche contenute rappresentano un rischio per l’equilibrio biochimico (alcune delle sostanze chimiche presenti nei detersivi tradizionali favoriscono il proliferare di alghe) e soprattutto per la salute dei pesci, che qui trovano il loro nutrimento.

Le immagini devastanti della situazione dell’ambiente marino sono oramai tristemente note a tutti.

All’inquinamento ambientale abbiamo visto che contribuiscono anche i flaconi dei detersivi, che spesso sono di grandi dimensioni, in plastica rigida e vengono gettati dopo l’uso. Questi, insieme all’altra plastica che viene dispersa in mare, costituiscono vere e proprie trappole mortali per gli animali.

Con TerraWash dirai basta a tutto questo.

L’azione pulente ed igienizzante di TerraWash viene svolta dalle perle di magnesio e dalla reazione che queste scatenano nell’acqua, rendendola appunto alcalina. Essendo il magnesio una sostanza del tutto naturale e maggiormente presente nei mari, la sua dispersione dopo il bucato non rappresenta in alcun modo una minaccia.

Il tuo lavaggio in lavatrice sarà sostenibile ed ecocompatibile.

Per quanto riguarda il sacchettino, esso è composto al momento da plastica ed è l’unica componente non ecologica al 100% del nostro TerraWash. Poiché la questione ambientale ci sta molto a cuore, stiamo lavorando assiduamente al fine di trovare un’alternativa ecologica ed altrettanto performante.

Dovendo resistere per oltre un anno e ben 365 lavaggi, al momento la plastica resta la migliore opzione.

Quando TerraWash avrà terminato la sua forza pulente potrai aprire il sacchetto ed usare le perle di magnesio residue come fertilizzante e riciclarlo secondo le disposizioni del proprio comune.

È il detersivo perfetto per le pelli sensibili

Abbiamo visto come i detersivi tradizionali e le sostanze chimiche che li compongono, possano rappresentare un pericolo per chi ha una pelle particolarmente sensibile oppure per i neonati.

Se parliamo di chi è affetto da dermatite atopica o allergie possiamo dire che non solo siano pericolosi ma assolutamente da evitare, proprio perché le conseguenze del loro uso, in questi casi, possono essere anche gravi.

Usare TerraWash per chi soffre di queste patologie può rappresentare un’oasi di pace e tranquillità, regalando la sicurezza di un bucato pulito ma delicato e naturale.

Il magnesio infatti è l’unica sostanza che verrà a contatto con il tuo bucato ed i tuoi vestiti – e di conseguenza con la tua pelle – ma come abbiamo dettoè una sostanza assolutamente sicura e benefica anche nel caso di eventuali residui sui tessuti.

Oltre a questo, TerraWash è anche ipoallergenico ed assicura quindi la tua pelle dalla presenza di batteri ed allergeni poiché li rimuove in maniera più efficace dei detersivi tradizionali. L’acqua ionizzata ha infatti una altissima azione disinfettante naturale.

Non contribuisce a generare muffe e cattivi odori in lavatrice

Abbiamo detto all’inizio che i detersivi tradizionali, sia liquidi sia in polvere rimangono, oltre che sui vestiti, anche nella lavatrice, negli angoli più nascosti delle guarnizioni e del cestello.

Col passare del tempo, se non rimossi, possono contribuire alla creazione di muffe e favorire il proliferare di batteri ed allergeni. Questo porta anche alla comparsa di cattivi odori che si trasferiscono anche sui capi.

Con TerraWash dirai addio a questo inconveniente, aiutando la tua lavatrice a durare più a lungo come fosse nuova.

Se fino ad oggi hai usato i tradizionali detersivi, ti consigliamo di fare un ciclo di lavaggio a vuoto con il solo TerraWash per igienizzare a fondo ed eliminare il cattivo odore.

Questo perché l’azione naturale di questo sacchetto agisce non solo sul bucato, ma anche sulla tua lavatrice.

Molti nostri clienti ci riferiscono di avvertire un cattivo odore sul bucato nei loro primi lavaggi con TerraWash.

Bene, questo avviene proprio in conseguenza dei residui di sporco lasciati dai detersivi chimici, che con il loro profumo hanno coperto questo problema.

Una pulizia iniziale a fondo della lavatrice ti permetterà di rimuovere per sempre questo inconveniente, che non si ripresenterà più.

Con TerraWash potrai avere un bucato che odori soltanto di pulito, senza il rischio che cattivi odori siano coperti da aggressivi profumatori chimici.

Inoltre considera che TerraWash rimuove 10 volte di più i cattivi odori rispetto ad un tradizionale detersivo. Perciò una volta eliminati i residui e gli odori con l’azione del magnesio, sentirai solo una fragranza naturale di pulito sul tuo bucato.

Detersivo ecologico e naturale TerraWash

È un prodotto delicato sui tessuti

Hai sicuramente un vestito a cui tieni molto, uno di quelli che non vorresti mai smettere di indossare, ma che al contempo temi di rovinare.

I lavaggi frequenti infatti, se fatti con prodotti chimici, risultano aggressivi per le fibre dei tessuti andando a sfibrarli ad ogni ciclo di lavatrice. Se a questo aggiungiamo anche candeggianti o altri prodotti, possiamo dire di aver segnato per sempre il destino di quella nostra t-shirt tanto amata.

Niente paura, un detersivo ecologico come TerraWash può venirti in soccorso anche in questo caso. Il magnesio, o meglio l’acqua ionizzata, risulta delicata sui tessuti, rispettando le fibre e facendoli così durare più a lungo.

Inoltre i capi saranno puliti ed igienizzati più a fondo di quando usavi i detersivi chimici, assicurandoti abiti che non rappresentino un pericolo per la tua pelle.

TerraWash non contiene sbiancanti ottici e perciò i colori potranno sembrarti più spenti: in realtà vedrai i colori come sono davvero. Anzi, usando TerraWash dal principio, farai in modo che i tuoi capi mantengano i loro colori vividi ed originali molto più a lungo.

In ultima analisi, questo aspetto è ecologico anche perché permette di usare gli abiti per molto più tempo, evitando di cambiarli e quindi gettarli perché rovinati.

Detersivo ecologico per lavatrice TerraWash

TerraWash: il detersivo ecologico sicuro per l’ambiente e la salute

Alla fine di questo articolo hai capito cosa differenzia un detersivo ecologico da uno chimico, quale è il loro diverso impatto su aspetti come l’ambiente e la salute e quando un detersivo si può definire veramente ecologico.

Ebbene, le caratteristiche di un vero detersivo ecologico sono tutte presenti in TerraWash. Essendo naturale, ipoallergenico e delicato, ma con una ottima azione pulente ed igienizzante, ti permetterà di salvaguardare sia l’ambiente sia la salute tua e della tua famiglia, il tutto semplicemente con un gesto: inserire il sacchettino nel cestello.

Stai cercando un detersivo per lavatrice che sia davvero ecologico?