Detersivo eco per lavatrice: cosa cambia rispetto ai detersivi tradizionali?

Detersivi eco per lavatrice o detersivi tradizionali? Questa è la domanda che si pongono tutti nel momento di decidere il miglior prodotto per il bucato, ma per fare la scelta migliore bisogna conoscere le caratteristiche degli uni e degli altri. Questo è ciò che faremo in questo articolo.

Che vi sia una impellente necessità di una svolta green nel nostro modo di vivere è oramai acclarato e tutti dovremmo cercare di modificare le nostre abitudini di vita verso scelte più sane per la salute e meno tossiche per il pianeta.

Uno stile di vita ecologico infatti non ha risvolti positivi solo sull’ecosistema ma incide anche sulla nostra salute, poiché spesso tossico per il pianeta coincide con tossico per l’uomo.

Un esempio è proprio il detersivo per lavatrice. Chi segue il nostro blog già lo sa, ma fare il bucato rispettando l’ambiente può davvero fare la differenza.

Detersivo eco per lavatrice: fare il bucato rispettando l'ambiente

Si tratta di un prodotto erroneamente ritenuto banale, perché di uso quotidiano e quindi acquistato senza pensarci troppo, che in realtà vedremo avere due incidenze molto diverse se acquisti il detersivo ecologico piuttosto che quello tradizionale.

Parleremo quindi di:

Cosa si intende con detersivo tradizionale?

Partiamo subito col definire cosa si intende per detersivo tradizionale. Un detersivo tradizionale è un prodotto a base petrolchimica, e tutti gli ingredienti che lo compongono sono di origine sintetica. 

In particolare, è composto da (Terranuova):

  • Tensioattivi sintetici – Hanno il compito di rimuovere lo sporco sciogliendolo
  • Profumi sintetici – Con il solo scopo di aggiungere una profumazione gradevole al prodotto, sono tossici ed allergizzanti
  • Sbiancanti ottici – Anche questi, come i profumi, hanno lo scopo di rendere i colori più vividi, ma sono allergizzanti e permangono nei tessuti
  • Sequestranti e additivi antidurezza – La funzione di questo gruppo di composti è quella di rendere l’acqua meno calcarea e favorire così l’azione dei detersivi 
  • Conservanti – Presenti solo nei detersivi liquidi, quelli dei detersivi convenzionali sono altamente problematici perché tossici 
  • Stabilizzanti e coadiuvanti – Hanno il compito di stabilizzare e rafforzare l’azione del detersivo, ma presentano problematiche di tossicità e impatto ambientale
  • Coloranti – Dal solo scopo estetico, dato che non hanno alcun ruolo nella rimozione dello sporco e detersione degli indumenti

Un problema non da poco da tenere a mente, inoltre, è che i produttori non sono tenuti ad elencare tutti gli ingredienti sull’etichetta, anche se il Regolamento Europeo del 2004 (Cnsc.iss.it) ha imposto regole più stringenti in termini di trasparenza e biodegradabilità.

Non possiamo certo negare la loro efficacia nella rimozione dello sporco. 

I detersivi tradizionali fanno il loro lavoro e lo fanno bene e questo è uno dei motivi per cui per molti è difficile rinunciarvi.

Ma questa composizione chimico-sintetica, che conseguenze ha sull’ambiente?Che conseguenze ha sulla tua salute? Lo vedremo nei prossimi paragrafi.

Detersivo eco per lavatrice: qual è l'impatto dei detersivi chimici sull'ambiente?

Qual è l’impatto del detersivo chimico sull’ambiente?

È facile capire che la composizione chimica del detersivo tradizionale può avere delle ripercussioni a livello ambientale.

Anche le istituzioni si sono rese conto di quanto questo pesasse sull’equilibrio dell’ecosistema, tanto che sono stati presi provvedimenti volti a ridurre l’impatto ambientale ed a regolamentare un comparto fino a quel momento poco trasparente nei confronti del consumatore.

In particolare le ripercussioni dei detersivi tradizionali sull’ambiente si dividono in:

  • Inquinamento delle acque – Le sostanze presenti nei detersivi possono concorrere ad aumentare il livello di sostanze chimiche estranee all’ambiente marino (a causa della loro più lenta e difficile biodegradabilità). Questo comporta un disequilibrio chimico, con conseguenze gravi, come l’aumento della torbidità dell’acqua, il proliferare di alghe, e i cambiamenti di caratteristiche quali conducibilità elettrica, temperatura e tensione superficiale (Sciencing).
  • Inquinamento da plastica – I flaconi contenenti i detersivi per il bucato sono quasi sempre di plastica. In un nostro precedente articolo avevamo parlato di come la plastica sia il più grande inquinante ambientale e di come è possibile sostituire la plastica nella vita quotidiana. Il problema maggiore inoltre è che i flaconi dei detersivi sono costituiti spesso da plastica non riciclabile, rigida e colorata.
  • Danno alla fauna marina – I pesci che vivono i nostri mari sono gravemente danneggiati dalla presenza in mare delle sostanze contenute nei detersivi. Questo è anche abbastanza intuitivo dal momento che vivono e si nutrono in acque contaminate.
  • Inquinamento della filiera di produzione – È una conseguenza che possiamo definire indiretta, ma la produzione stessa del detersivo chimico ha una grande incidenza a livello ambientale: dall’estrazione del petrolio alla sua lavorazione per produrre gli ingredienti. Quando si sceglie un prodotto non si può non tenere presente infatti anche l’impatto ambientale durante la sua produzione.

Vediamo adesso invece cosa può significare per la tua salute usare i detersivi tradizionali.

Quali sono gli effetti dei detersivi tradizionali sulla salute? 

I detersivi tradizionali chimici possono nuocere alla tua salute in due modi:

  1. Attraverso il contatto: Le sostanze chimiche contenute nei detersivi, in special modo candeggianti e profumi, possono irritare le pelli più sensibili, dando origine a rossori, pelle screpolata e prurito. Inoltre, alcuni dei componenti chimici sono stati addirittura indicati come carcinogeni (per esempio il 1,4 diossano).
  2. Attraverso l’inalazione: I detersivi rilasciano i cosiddetti VOCs, componenti volatili che inalati possono avere effetti collaterali. Nei detersivi vengono contati ben 25 VOCs. Uno studio ha dimostrato che l’inquinamento dell’aria dovuto ai prodotti di uso quotidiano ha lo stesso peso dell’inquinamento dovuto alle auto, anche se nell’immaginario comune sono queste ultime ad essere ritenute le principali fonti dell’inquinamento atmosferico (Greenme).

Questo avviene perché i detersivi permangono sul bucato anche dopo il lavaggio, nonostante il ciclo di risciacquo, e quindi evitare il contatto con i suoi componenti è pressoché impossibile.

Vediamo adesso come cambiano le cose se si parla di detersivi eco per lavatrice.

Detersivo eco per lavatrice: prova TerraWash

Cos’è un detersivo eco per lavatrice?

Partiamo, anche in questo caso, dal descrivere cosa si intende per detersivo ecologico

Con il termine detersivo ecologico si indica un prodotto di origine naturale, di solito a base vegetale, i cui ingredienti sono quindi tutti facilmente biodegradabili ed a basso impatto ambientale.

In particolare, sono formulati come segue:

  • Tensioattivi di origine vegetale
  • Profumi naturali, come oli essenziali
  • Conservanti naturali, quali acqua ossigenata o alcool etilico
  • Assenza di coloranti
  • Percarbonato come sbiancante e igienizzante 

Per riconoscere un vero prodotto ecologico, che ti dia la garanzia di un bucato sicuro, allora dovrai cercare i detersivi certificati

Possedere delle certificazioni significa totale trasparenza nei confronti del consumatore, in un settore che come abbiamo visto ha ancora coni d’ombra. Potrai conoscere, grazie al logo dell’ente certificatore, se un prodotto rispetta certi standard qualitativi, se viene testato sugli animali, se è adatto a particolari tipi di pelle. 

Queste differenti caratteristiche del detersivo eco per lavatrice rispetto a quelle del detersivo tradizionale, si rispecchiano anche negli effetti che ha su ambiente e salute. 

Vediamoli nel dettaglio.

Il detersivo eco per lavatrice è la scelta migliore per l’ambiente

Come cambiano le cose per l’ambiente e l’ecosistema se sostituisci il tuo detersivo tradizionale con uno ecologico?

Un detersivo ecologico di norma è composto da ingredienti con un impatto ambientale minore, con un tempo di biodegradabilità di gran lunga ridotto rispetto ad un detersivo tradizionale. Questo significa che lavando il tuo bucato inquinerai molto meno

Anche la filiera produttiva però ha impatti minori sull’ambiente: di norma i detersivi ecologici sono più concentrati (quindi contengono meno acqua e quantità minori sono sufficienti per più lavaggi), hanno packaging anch’essi ecologici o derivati da riciclo, ed in generale le aziende che li producono sono più sensibili riguardo alla questione ambientale.

Nel prossimo paragrafo capirai come grande giovamento ne avrà anche la tua pelle, se sceglierai i detersivi ecologici per il bucato.

È un detersivo sicuro per le pelli sensibili

Abbiamo detto che il detersivo permane nei vestiti anche dopo il lavaggio in lavatrice

É ovvio quindi che chiunque vorrebbe evitare che la propria pelle entri in contatto con sostanze chimiche potenzialmente tossiche.

Questo diventa una assoluta necessità però per 3 categorie di persone, per le quali scegliere un detersivo eco per lavatrice è un obbligo di salute:

Per chi è consigliato il detersivo eco per lavatrice?
  1. Per chi soffre di sensibilità chimica multipla – Si tratta di una condizione in cui il minimo contatto con le sostanze chimiche può provocare reazioni sintomatiche anche gravi. La MCS richiede quindi assolutamente l’uso di un prodotto non solo ecologico, ma anche naturale ed ipoallergenico.
  2. Per chi soffre di dermatite atopica – Anche in questo caso le sostanze chimiche sono assolutamente da evitare, soprattutto il contatto con la pelle. In questi casi va scelto un detersivo naturale, delicato e privo di additivi sintetici irritanti, come possibile cura per la dermatite atopica.
  3. Per i neonati – Il neonato ha in comune con chi soffre di dermatite atopica una pelle particolarmente sensibile e delicata. La scelta quindi di un detersivo che sia gentile con la pelle è assolutamente indicata per l’igiene del neonato, almeno nei primi anni di vita del bimbo.

Se a questo punto hai capito cosa differenzia un detersivo eco-friendly da uno tradizionale, trovare il migliore è un’altra questione.

Noi abbiamo un suggerimento: TerraWash.

TerraWash: il detersivo ecologico che rivoluziona il tuo bucato

Se parliamo di detersivi veramente ecologici, che rispettano l’ambiente e la pelle, sicuramente TerraWash è l’esempio perfetto.

Prima di spiegarvi però come lo fa, vi descriviamo come è fatto e come funziona.

TerraWash è un detersivo innovativo perché diverso da qualsiasi altro detersivo per lavatrice. Si tratta di un sacchettino piccolo e maneggevole di colore bianco, che sarà il tuo nuovo detergente per l’igiene del bucato.

Al suo interno contiene sfere di magnesio purificato al 99,95%. Queste sfere, entrando a contatto con l’acqua in lavatrice, danno vita ad una reazione chimica tale da rendere l’acqua alcalina ionizzata, con un pH di 10.5. 

Così composta, l’acqua diventa l’agente pulente in quanto capace di rimuovere da sola sporco e batteri, igienizzando e lavando i tuoi capi.

Non avrai bisogno di aggiungere altri prodotti, non dovrai usare misurini con il rischio di usare troppo detersivo.

TerraWash infatti non necessita di essere dosato: ad ogni lavaggio il sacchettino rilascia la quantità di magnesio sufficiente ad innescare la reazione chimica con l’acqua. 

Ma non è finita qui. Quante volte acquisti il detersivo per lavatrice? 

Immaginiamo sia un po’ di più di una volta l’anno. Con TerraWash sarà diverso perché dura proprio un intero anno di lavaggi, considerando una media di 5-6 lavaggi settimanali.

Lo acquisti una volta e non ci dovrai pensare più per tanto tempo. Quando sarà il momento di cambiarlo sarà facile capirlo: ti basterà pesare il sacchettino. 

Sotto gli 80g di peso TerraWash non ha più prestazioni ottimali ed è quindi necessario sostituirlo con uno nuovo. 

Il vecchio TerraWash potrai riciclarlo utilizzando le sfere di magnesio residue come fertilizzante, mentre il piccolo sacchettino dovrà essere gettato nella differenziata come plastica. 

Ma tornando all’inizio del paragrafo, spieghiamo perché TerrWash è un detersivo ecologico sicuro per la tua salute e quella del pianeta.

Detersivo eco per lavatrice: TerraWash rivoluziona il bucato

È un detersivo naturale che rispetta il pianeta

Abbiamo detto che TerraWash è un sacchettino che contiene al proprio interno magnesio purificato. 

Il magnesio è un elemento di per sé ampiamente presente in natura, ed in particolar modo nei mari. Questo significa che utilizzando TerraWash come detersivo per il bucato, non contribuirai all’inquinamento delle acque dovuto allo scarico della tua lavatrice.

Oltre a ciò, non inserirai nell’ecosistema un elemento chimico estraneo, ma uno già presente in grande quantità, non alterando di fatto il bioequilibrio generale.

Noi di TerraWash ci siamo voluti anche impegnare in un progetto ambientale molto importante, proprio perché la causa ci sta particolarmente a cuore.

Aderiamo infatti al progetto Eden Reforestation Projects attraverso cui, ad ogni nuovo acquisto di TerraWash, piantiamo un albero in alcune zone del pianeta colpite gravemente dalla deforestazione

Per fare questo viene inoltre impiegata forza lavoro locale, andando così a dare lavoro ed occasione di riscatto sociale agli abitanti dei villaggi rurali.

Se questo è ciò che TerraWash fa per l’ambiente, vediamo come si comporta a contatto con la tua pelle.

È un detersivo ipoallergenico delicato sulla pelle

Hai scoperto in questo articolo che i detersivi influiscono sulla salute sia tramite contatto sia per l’inalazione dei VOCs emessi.

TerraWash, essendo un sacchettino chiuso e contenendo solo magnesio, non emette alcun tipo di componente volatile e quindi non potrà nuocere alla tua salute.

E tramite contatto? 

Il magnesio è l’unico che potrà entrare a contatto con la tua pelle, è assolutamente innocuo; anzi, viene addirittura indicato come benefico per la salute (per esempio per le ossa ed il sistema nervoso). 

Questo ti fa capire che eventuali residui di magnesio sui tuoi capi non potranno in alcun modo rappresentare una minaccia. A sottolineare ulteriormente questo fatto vi è la certificazione che TerraWash ha ottenuto da parte di AllergyUK, una delle più autorevoli associazioni in campo allergologico e che certifica i prodotti assolutamente sicuri per chi soffre di allergie.

Quindi TerraWash è un detersivo ipoallergenico, indicato per chi soffre di dermatite atopica ed MCS ed adatto anche per la pelle delicata dei neonati.

Detersivo eco per lavatrice: sicuro per pelli sensibili e per il pianeta

Tutela l’ambiente e proteggi la tua salute con TerraWash

Siamo giunti alla fine di questo articolo in cui ti abbiamo spiegato cosa distingue realmente un detersivo eco per lavatrice da uno tradizionale chimico.

Come hai potuto vedere, i benefici di usare detersivi naturali sono molti: da quelli per l’impatto ambientale, a quelli per la qualità dell’aria e per finire quelli riguardanti la salute.

Le conoscenze attuali riguardo queste evidenti differenze tra i detersivi ecologici e quelli chimici ci pongono di fronte alle nostre responsabilità. Non è più il tempo di fingere di non sapere ma è il tempo di fare la scelta giusta.

I vantaggi dello scegliere i detersivi ecologici sono tanti mentre i motivi per non farlo sono nulli. 

TerraWash è il detersivo che ti darà la certezza di fare la cosa giusta perché è un detersivo veramente ecologico, che oltre a non inquinare, ti permetterà di contribuire ad un importante progetto ambientale e sociale. 

Si tratta inoltre di un prodotto che tutela e protegge la pelle di tutta la famiglia, con una trasparenza garantita dalle sue certificazioni.
Scegli di cambiare, scegli di amare l’ambiente e proteggere la tua pelle: scegli il detersivo ecologico TerraWash.

Cerchi un detersivo per lavatrice ecologico, sicuro sulla pelle delicata ed igienizzante sui tessuti?